“Questo è il tempo della cura.

Il tempo in cui dobbiamo cambiare rotta e priorità.

Il tempo in cui dobbiamo riscoprire, come persone e come comunità, l’importanza e la bellezza della cura.

Il tempo in cui dobbiamo risanare tante ferite, guarire molte malattie, rigenerare molte relazioni.

Questo è il tempo in cui, per dirla con Papa Francesco, dobbiamo “sviluppare una mentalità e una cultura del prendersi cura capace di sconfiggere l’indifferenza, lo scarto e la rivalità che purtroppo prevalgono”.

Pensiamo alla cura degli ammalati e della salute di tutte e di tutti. Pensiamo alla cura dei più fragili e vulnerabili, dei più piccoli e delle giovani generazioni.

Pensiamo alla cura degli anziani e delle persone e famiglie in difficoltà.

Pensiamo alla cura delle donne vittime di tante violenze e discriminazioni.

Pensiamo alla cura del lavoro, dei lavoratori e delle lavoratrici. Pensiamo alla cura della nostra economia, delle nostre città e quartieri, dell’ambiente e dei beni comuni che non sono solo nostri. Pensiamo ai vicini ma anche ai lontani, ai popoli senza pace, ai migranti, alle persone perseguitate dall’oppressione, dalla miseria, dalle guerre e dalle catastrofi ambientali.”

Post correlato

14 Febbraio 2024

La gioia e l’entusiasmo illuminano oggi il volto di alcuni nostri medici volontari

In questo giorno, dedicato agli innamorati ed inizio della

11 Febbraio 2024

32ma Giornata del Malato

Ricorre oggi la 32ma Giornata del Malato. L’amore di